Tavola Rotonda – Nuove teorie in selvicoltura

Referente: Susanna Nocentini (Università di Firenze)

Negli ultimi decenni c’è stata una attenzione crescente verso l’innovazione teorica in selvicoltura e nella gestione forestale. La scienza della complessità è stata indicata come un mezzo per meglio comprendere il funzionamento degli ecosistemi forestali e le loro relazioni con i sistemi socio-economici. Gestire le foreste come sistemi complessi e adattativi introduce un modo di investigare e interpretare l’impatto delle azioni umane sulle foreste completamente diverso dalla visione che ha caratterizzato le scienze forestali fino alla fine del secolo scorso. Questo comporta un nuovo approccio dal punto di vista della ricerca e della formazione. Esempi di progetti di ricerca progettati e condotti nel quadro della teoria della complessità sono ancora molto scarsi, più spesso si cerca di dare una nuova interpretazione a dati e reti sperimentali già esistenti. Allo stesso tempo, l’introduzione dei concetti della teoria della complessità nell’insegnamento forestale non solo cambia le nozioni fornite agli studenti, ma soprattutto sposta il metodo verso modi interattivi e transdisciplinari di affrontare i problemi forestali. La Tavola Rotonda discuterà le implicazioni di queste innovazioni, confrontando diverse esperienze e posizioni.