Sessione 6 – Selvicoltura e produzioni forestali e silvopastorali

Referenti: Filippo BRUN (Università di Torino), Rinaldo COMINO (Regione Friuli Venezia Giulia), Piermaria CORONA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria – CREA), Sandro DETTORI (Università di Sassari)

La sessione è dedicata alla gestione e valorizzazione delle produzioni forestali e silvopastorali. In un contesto di profondo mutamento sociale ed economico, queste risorse, non di rado sotto-utilizzate, possono rappresentare un volano per il rilancio e lo sviluppo delle aree rurali e montane, e più in generale delle aree interne, dove queste attività sono prevalentemente concentrate. Vari tipi di problematiche (fondiarie, infrastrutturali, normative, sociali, culturali, ecc.) si scontrano in questi territori con la necessità di mantenere un adeguato livello di qualità della vita delle popolazioni locali, attraverso la gestione sostenibile delle risorse e la creazione di valore aggiunto dall’utilizzo responsabile e valorizzazione delle risorse ambientali.
Di fatto, il crescente interesse rivolto ai prodotti e ai territori forestali, in grado di soddisfare esigenze di consumo responsabile sempre più sentite dalla pubblica opinione, può sostenere, se ben orientato da idonee politiche di programmazione e pianificazione e da una adeguata normativa ambientale, paesaggistico e forestale, filiere locali a ridotto impatto ambientale, in grado di attivare economie basate sulla produzione di energie da fonti rinnovabili e sull’impiego del legname come materiale da costruzione ecologicamente ed economicamente valido, nonché sul turismo e sui prodotti di qualità.
Sono attesi in questa sessione contributi che, oltre a illustrare le potenzialità produttive dei boschi italiani in termini di beni legnosi e non-legnosi, evidenzino i risultati di casi di successo, con esempi di gestione attiva e valorizzazione delle produzioni forestali, come innovazioni di prodotto o in termini di integrazione orizzontale (consorzi, distretti, associazioni fondiarie, ecc.) o verticale (filiere di prossimità, filiere integrate agroforestali, marchi territoriali, innovazioni commerciali, ecc.).