Tavola Rotonda – Le Scienze Forestali: tra università e lavoro

Referente: Pierdomenico Spina (AUSF)

Il patrimonio forestale, essendo una importantissima risorsa per il nostro paese, necessita assolutamente di essere gestito al meglio. Affidare questo compito ad un nucleo di persone competenti diventa quindi imprescindibile, motivo per cui la formazione universitaria dovrebbe essere adeguatamente mirata. Oltre a focalizzare l’attenzione sul modo in cui le differenti realtà universitarie italiane riflettono questa situazione, è fondamentale prendere coscienza che è necessario affiancare l’erogazione di conoscenze ad esperienze pratiche col fine di definire una formazione professionale più completa. È proprio in quest’ultima chiave che il mondo associativo studentesco entra in gioco: grazie alla sua capacità di ampliare le possibilità offerte dal mondo universitario, esso stimola nuovi punti di comunicazione e, in quanto tale, dovrebbe essere quindi parte integrante dell’università e ricevere un sostegno concreto da parte della stessa. È importante, infine, tener conto dei cambiamenti istituzionali e legislativi e, di conseguenza, sviluppare e prendere in considerazione nuove tecnologie e opportunità che si stanno sviluppando per il settore forestale.